online store for every kind of maker

Il ‘dopo’ Trieste Mini Maker Faire

Il ‘dopo’ Trieste Mini Maker Faire

Raduno di maker, inventori, artigiani, scienziati, nerd e artisti provenienti da Triveneto, Slovenia, Croazia e oltre. Quella di Trieste è stata la prima Mini Maker Fair italiana, nonché l’occasione per festeggiare i primi cinquant’anni del Centro Internazionale di Fisica Teorica Abdus Salam (ICTP) della città.
Una via di mezzo tra il fare e il dimostrare, un evento aperto a tutti e incentrato su creatività e inventiva, oltre, naturalmente, che sulla celebrazione del movimento maker che si sta affermando sempre più anche in Italia.

A Trieste sabato scorso hanno trovato spazio progetti didattici, idee innovative legate a temi ecosostenibili, fab lab, invenzioni, droni, mezzi di trasporto elettrici e non solo.
Ampio spazio è stato poi riservato alla stampa 3D, un tema che esiste da tanti anni, ma che, grazie a maker come Josef Prusa e tutti coloro che lo hanno seguito creando le loro versioni di stampanti 3D, sta diventando davvero alla portata di tutti.
Presto anche MakerZONE presenterà la sua versione.

Grazie al contributo dei maker che abbiamo incontrato a Trieste, nelle prossime settimane faremo una carrellata dei progetti che sono stati presentati alla Maker Fair.
Perciò se siete curiosi e volete saperne di più…seguiteci!

0 Commenti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Non c'è bisogno del permesso di nessuno per fare grandi cose. Massimo Banzi