Stampante 3D MakerZONE: è pronto il secondo prototipo!
online store for every kind of maker
Lo staff MakerZONE va in vacanza!
Continuate pure a fare acquisti serenamente, ma tenete presente che il servizio di consegna verrà riattivato il 31 agosto 2018. A presto e buone vacanze!

Stampante 3D MakerZONE: è pronto il secondo prototipo!

Stampante 3D MakerZONE: è pronto il secondo prototipo!

Non ha ancora un nome, perciò per ora la chiameremo semplicemente stampante 3D MakerZONE.
I lavori per la realizzazione del secondo prototipo funzionante si sono appena conclusi e sabato farà il suo debutto in società durante la fiera MECSPE di Parma.
Presto, molto prima di quanto possiate pensare, sarà anche in vendita sul nostro ecommerce.

Qualche anticipazione? Ecco una chiacchierata con il @Boss di MakerZone, colui che firma il progetto assumendosene tutte le responsabilità 😉


Hai da poco concluso il secondo prototipo della macchina.

Cosa puoi anticipare?

Si tratta di una stampante 3D di piccolo taglio (il nostro obiettivo è quello di avere un’area di stampa di 10x10x10 centimetri) che utilizza la tecnologia di modellazione a deposizione fusa (Fused Deposition Modeling, FDM), detta anche Filament Fused Fabrication (FFF).
Con questa macchina sarà possibile stampare in tutti quei materiali plastici che non richiedono il piatto riscaldato (come ad esempio il PLA). Quantomeno inizialmente…

La stampante 3D MakerZONE disporrà di un estrusore con attacco adatto al montaggio di tutte le hot-end con diametro del corpo standard (16 millimetri). L’obiettivo è quello di inserire nel kit che verrà messo in vendita un estrusore ambivalente, che permetterà cioè di scegliere se utilizzare bobine di filamenti sia da 1.75, sia da 3 millimetri. In questo secondo prototipo ne è stato montato uno da 1.75 perché penso che comunque sia la scelta più idonea, sia per la tipologia, sia per la taglia della macchina.

La struttura di questa stampante è composta da diversi strati di PMMA, materiale che permette un’ottima rigidità della macchina e quindi stabilità generale nella stampa senza però togliere nulla al lato estetico.
La stampante è dotata di una scheda elettronica all-in-one Printrboard, prodotto completo, ben strutturato e che, per la sua natura all-in-one, consente di ottenere un notevole risparmio in termini di costi.

La stampante 3D MakerZONE sarà venduta in kit di montaggio e, come da tradizione maker, il progetto sarà completamente open source.


Di stampanti 3D oggi sul mercato ce ne sono tante.

Questa che cos’ha di diverso?

Intanto il costo. Le stampanti 3D che oggi sono sul mercato rientrano in una fascia di prezzo che va mediamente dai 500/600 euro per un kit di montaggio agli oltre 900/1000 euro per le macchine vendute già pre-assemblate.
Ne esistono anche alcune in fascia low cost, ma per quella che è la mia esperienza sono davvero un salto nel buio. Il livello qualitativo di stampa è sempre molto basso e sono comunque complesse da montare, settare e poi utilizzare. Al punto che fanno quasi passare la voglia di usarle. Per questa ragione buona parte dei produttori di stampanti 3D low cost mettono a disposizione del mercato degli upgrade che permettono di migliorare la qualità di stampa facendo, però, lievitare i costi delle macchine.
Quindi con il nostro progetto di stampante 3D ci siamo prefissati l’obiettivo primario di creare una macchina che abbia un rapporto prezzo/qualità che oggi non è presente sul mercato.

Il secondo obiettivo che stiamo perseguendo è quello di creare una stampante 3D davvero semplice da montare. Con questo non voglio dire che chiunque, incluso chi è completamente a digiuno di nozioni tecniche, possa essere in grado di farlo. Un minimo di background ci deve essere, ma, a parte questo, abbiamo progettato ogni singola parte della nostra macchina all’insegna della semplificazione.
La stampante 3D MakerZONE è stata pensata come una palestra per chi vuole avvicinarsi al mondo della stampa 3D. L’intenzione quindi è quella di abbattere ulteriormente la soglia di ingresso (intesa come conoscenze e competenze tecniche) a questo ambito.
Stiamo cercando di fare in modo che la forma dei pezzi e la sequenza di montaggio siano il più semplice e il più comprensibile possibile.


Quando sarà messa in vendita?

Presto. Nel giro di qualche mese al massimo 🙂

0 Commenti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Non c'è bisogno del permesso di nessuno per fare grandi cose. Massimo Banzi