online store for every kind of maker

Vuoi testare le prestazioni di una stampante 3D? Ecco come fare

Vuoi testare le prestazioni di una stampante 3D? Ecco come fare

Come posso fare a testare le prestazioni di una stampante 3D? Se ve lo state domandando in questo momento, siete davvero molto fortunati. Proprio in concomitanza con la pubblicazione da parte della rivista Make: della ‘Guida alla stampa 3D‘  di cui abbiamo parlato alla fine dello scorso anno, infatti, Andreas Bastian  – ricercatore, progettista, nonché uno degli autori di Make: (giusto per non farsi mancare nulla) – ha rilasciato un test a cui potrete sottoporre la vostra macchina per valutarne le prestazioni.

Come già aveva fatto Make: per stilare la sua classifica, anche Andreas Bastian basa il suo test su una serie di parametri (che in linea di massima corrispondono a quelli visti in questo post).

Parametri per testare le prestazioni di una stampante 3D

1. Dimensional Accuracy test (occorrono circa 0,99 m di filamento)
1_Dimensional Accuracy test

2. Bridging test (occorrono circa 1,54 m di filamento)
2. Bridging Performance

3. Overhang test (occorrono circa 2,00 m di filamento)
3. Overhang Performance

4. Negative Space Tolerance test (occorrono circa 2,54 m di filamento)
4. Negative Space Tolerances

5. Retraction Performance test (occorrono circa 0,52 m di filamento)
5. Fine Positive Space Features Performance

6. XY Resonance test (occorrono circa 0,95 m di filamento)
6. Mechanical Resonance in XY

7. Z Resonance test (occorrono circa 2,64 m di filamento)
7. Mechanical Resonance in Z

Tenete inoltre presente che per effettuare questo test dovrete lasciare i settaggi di default relativi a velocità e temperatura e impostare l’altezza di ogni layer a 0,02 mm.
È infine consigliato di utilizzare lo stesso filamento se si testano più stampanti 3D.

Pronti per iniziare il test?
Sul sito di Make: troverete le istruzioni di massima.
Su Youmagine.com, invece, sarà possibile scaricare gratuitamente i file di stampa.

Buon lavoro!

0 Commenti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Non c'è bisogno del permesso di nessuno per fare grandi cose. Massimo Banzi