online store for every kind of maker

Costruire una stampante 3D: capire la direzione dei motori stepper

Costruire una stampante 3D: capire la direzione dei motori stepper

direzione-dei-motori-stepper

Capire la direzione dei motori stepper
Il solo modo di capire se la direzione dei motori stepper è corretta è provare. Per provare si può mettere l’estrusore in una posizione sicura lontano da tutto (ad esempio, al centro di ogni asse) muovendolo di pochi mm manualmente con il software per capire da che parte si sposta l’asse interessato.
Come avrete capito, bisogna però finire di impostare tutto il resto, compilare e caricare il firmware e tornarci in seguito.
Per fare la stessa verifica all’estrusore bisogna commentare la protezione EXTRUDE_MINTEMP ed essere sicuri di non avere del filamento caricato. In Pronterface, OcptoPrint e in tutti i sistemi di controllo poi c’è un comando apposito per estrudere manualmente, scegliendo la direzione e variando la velocitá.
Ecco un esempio reale, dove sulla X si procedeva al contrario.

#define INVERT_X_DIR false
#define INVERT_Y_DIR true
#define INVERT_Z_DIR true
#define INVERT_E0_DIR true

La direzione della home: tornare a casa
Qui settiamo la direzione in cui ogni asse va quando eseguiamo il comando home nel software o nel controller di stampa: di fatto stiamo comunicando alla macchina dove sono gli endstop per andare a toccarli e ottenere cosí la propria reference position. In un altro file (configuration_adv.h) possiamo modificare informazioni preziose, ad esempio di quanti mm l’estrusore “rimbalza” indietro per poi riavvicinarsi al punto 0 lentamente. Solitamente queste informazioni sono precaricate corrette.

#define X_HOME_DIR -1
#define Y_HOME_DIR -1
#define Z_HOME_DIR -1

La velocità di ritorno alla home: homing feed rate
Questa è la velocità di movimento con la quale gli assi eseguono il movimento sopra descritto: i valori che troviamo sono perfetti.

#define HOMING_FEEDRATE {50*60, 50*60, 4*60}

Qui trovate il link alla Minitronics V1.1 e alla Megatronics V3.1 nel nostro piccolo store: sono entrambe schede che utilizziamo per le nostre stampanti 3D, ci troviamo benissimo e le loro caratteristiche valgono la lettura.

Per comodità, ecco qui i link a tutti i post pubblicati fino ad ora di questo minicorso:

Costruire una stampante 3D: guida al firmware Marlin, parte prima
Costruire una stampante 3D: la scheda, Marlin e l’Arduino IDE
Costruire una stampante 3D: configurazioni generali Marlin
Costruire una stampante 3D: l’indispensabile arma dei commenti nel codice
Costruire una stampante 3D: controllare la temperatura con Marlin
Costruire una stampante 3D: come configurare gli endstop?
Costruire una stampante 3D: capire la direzione dei motori stepper
Costruire una stampante 3D: configurare gli assi

0 Commenti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Non c'è bisogno del permesso di nessuno per fare grandi cose. Massimo Banzi