Guida al firmware Marlin: l'indispensabile arma dei commenti nel codice
online store for every kind of maker
Lo staff MakerZONE va in vacanza!
Continuate pure a fare acquisti serenamente, ma tenete presente che il servizio di consegna verrà riattivato il 31 agosto 2018. A presto e buone vacanze!

Costruire una stampante 3D: l’indispensabile arma dei commenti nel codice

Costruire una stampante 3D: l’indispensabile arma dei commenti nel codice

firmware-marlin-commenti-codice

Quando si sviluppa è prassi comune (e davvero molto, molto utile) lasciare dei commenti nel codice in merito a ciò che scriviamo, per lasciare a noi stessi o ad altri delle tracce, delle spiegazioni o dei promemoria. Per evitare che il sistema che processerà i nostri scritti (siano essi impostazioni di firmware, istruzioni per del software o funzionalità di pagine web) si confonda per colpa di queste parti “umane”, usiamo i separatori, ovvero caratteri speciali che dicono al computer “lascia perdere quello che c’é scritto qui vicino, fino alla prossima riga”. Come in molti linguaggi, anche in Marlin i commenti devono essere preceduti da // (un doppio backslash): il compilatore non leggerà dopo questo simbolo, almeno finché non si cambia riga.

Trovate in Wikipedia, seguendo questo link una bella panoramica sui commenti nel codice nei vari linguaggi.

Questa è una regola importantissima alla luce di quello che stiamo per fare, perché ci permetterà di nascondere e attivare dei settaggi, in base ai nostri bisogni, senza cancellarli dal file oppure commentare delle opzioni per disattivarle.
Questa è proprio la regola su cui si basano i file di impostazioni generali come nel file configuration.h: scrivere commenti nel codice che ti permettano di “tenere da parte” settaggi particolari o test da attivare al bisogno.

Un piccolo appunto solo per gli utilizzatori di RAMPS 1.4 e 1.3: c’è da decommentare la linea che riporta la scritta #define RAMPS_V_1_3 nel file pins.h: quindi come già spiegato cancelliamo il separatore //.

Come abbiamo appena imparato quindi cerchiamo
// #define RAMPS_V_1_3
e trasformiamola in
#define RAMPS_V_1_3
Salviamo il file.

Qui trovate il link alla Minitronics V1.1 e alla Megatronics V3.1 nel nostro piccolo store: sono entrambe schede che utilizziamo per le nostre stampanti 3D, ci troviamo benissimo e le loro caratteristiche valgono la lettura.

Per comodità, ecco qui i link a tutti i post pubblicati fino ad ora di questo minicorso:

Costruire una stampante 3D: guida al firmware Marlin, parte prima
Costruire una stampante 3D: la scheda, Marlin e l’Arduino IDE
Costruire una stampante 3D: configurazioni generali Marlin
Costruire una stampante 3D: l’indispensabile arma dei commenti nel codice
Costruire una stampante 3D: controllare la temperatura con Marlin
Costruire una stampante 3D: come configurare gli endstop?
Costruire una stampante 3D: capire la direzione dei motori stepper
Costruire una stampante 3D: configurare gli assi

Alla prossima e grazie per aver letto questo articolo!

0 Commenti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Non c'è bisogno del permesso di nessuno per fare grandi cose. Massimo Banzi